Racconti di viaggio – Tornare a Catania

catania
(foto di cicciofarmaco)
Qualche settimana fa ho viaggiato per l’ennesima volta a Catania per far visita alla mia famiglia e soprattutto per prendere parte a quello che è stato un bellissimo matrimonio. La città ha recentemente cambiato amministrazione, tornando a quella di Enzo Bianco, che in passato ha fatto molto bene e la cui mano si comincia a vedere, visto che sono stati abbattuti alcuni edifici abusivi nell’Oasi del Simeto e che altri a breve dovrebbero fare la stessa fine.

L’aeroporto di Catania

L’aeroporto mi ha sorpreso ancora un volta positivamente, visto che la consegna bagagli è diventata particolarmente veloce e che tutte le procedure di check-in e controlli di sicurezza avvengono ormai in maniera piuttosto rapida anche nei giorni più affollati. A questo proposito per il ritorno ho preso un volo Catania-Roma e nonostante il prudente anticipo, le operazioni sono state tutte rapidissime.

Tra mare e città

Il mare della playa si è rivelato un’autentica delusione, visto che l’acqua era abbastanza torbida e che le spiagge libere come sempre sono piene di rifiuti e mai nessun sindaco nella storia della città abbia mai pensato di mettere qui qualche cestino dei rifiuti e magari anche una passerella che arrivi fino a una decina di metri dal bagnasciuga.
Muoversi a Catania a piedi in strade che non siano via Etnea è spesso piuttosto stancante, visto che quasi tutti i marciapiedi sono stretti e pieni di buche, cosa che appesantisce ogni passeggiata e rende lenti gli spostamenti.

Street-food alla Catanese

Mangiare bene a Catania è ormai semplicissimo e ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le tasche. Una delle ultime novità che ho avuto modo d’apprezzare è stata il calzone al pistacchio (buonissimo ma meglio l’arancino al pistacchio), che segue probabilmente la moda che vede l’impiego di questo frutto verde un pò ovunque.
Parlando di shopping, via Umberto presenta finalmente attività con prezzi convenienti e prodotti tipici (alimentari e artigianali), mentre via Etnea appare sempre troppo impersonale, con negozi che onestamente non mi hanno quasi mai attirato, un pò per i prezzi e un pò per gli articoli che si trovano anche in altri posti e magari a costi minori.

Lascia un commmento
*