I Bandierai di Firenze

Il fruscio dei tessuti tesi in aria, guardare le piroette perfette con il naso all’insù e seguire l’atterraggio altrettanto perfetto della bandiera, il ritmo preciso dei tamburi che scandiscono il tempo e le coreografie. Di uno spettacolo di sbandieratori non ci si stanca mai ed è una di quelle cose che affascina grandi e piccoli alla stessa maniera, sarà per i colori o per la concentrazione, per il vento che sembra non infastidire minimamente i loro movimenti.
bandierai3
A Firenze quest’anno si festeggiano i 40 anni dello storico gruppo Bandierai degli Uffizi che, grazie alla fedeltà di costumi ed insegne, è l’unico a rappresentare ufficialmente la città. Bandiere e costumi infatti riportano le insegne delle principali Magistrature e Uffici della Repubblica Fiorentina del XVI secolo.
bandierai1
Conosciuti un tutto il mondo, i Bandierai degli uffizi si sono esibiti in America durante il Columbus Day e durante le cerimonie d’apertura dei campionati del mondo in Spagna, Messico, Francia e Italia ovviamente, arrivando a far sventolare le loro bandiere anche fino in Giappone.
Dove vederli? Chiaramente nei giorni delle festività tradizionali di Firenze.
Qualche esempio? All’Epifania durante la Cavalcata dei Magi, a Pasqua per lo “Scoppio del Carro”, oppure durante il Calcio Storico Fiorentino che si svolge il 24 giugno a San Giovanni, festa del patrono.
bandierai4
Il prossimo appuntamento? Tra un paio di mesi, il 25 marzo, durante il Capodanno Fiorentino.
I bandierai degli Uffizi sono ormai i depositari dell’Arte fiorentina della bandiera e questo perché mantengono perfettamente fede alla rigida rievocazione, sia nei modi e nelle maniere, sia nelle scenografie e nel maneggio della bandiera come voleva la tradizione militare del Rinascimento.

Lascia un commmento
*